Sorveglianza Sanitaria

Ultimo aggiornamento contenuto: 16.04.2012 17:56:18

La sorveglianza sanitaria rappresenta una delle misure generali di tutela per la protezione della salute di studenti e dei lavoratori esposti a rischi professionali in grado di determinare l’insorgenza di effetti dannosi: la sorveglianza sanitaria è la valutazione fatta dal medico competente, specialista in medicina del lavoro, sull'idoneità dei lavoratori alla specifica mansione lavorativa a cui sono stati assegnati. Vengono accertate le condizioni di salute dei lavoratori in funzione dei rischi che il lavoro assegnato comporta.

Il servizio di prevenzione e protezione si occupa di gestire la sorveglianza sanitaria prevista dalla normativa vigente per il personale d'ateneo (che comprende anche gli assegnisti, i borsisti, i tirocinanti, i collaboratori in genere e anche gli studenti non immatricolandi) tramite il medico competente, in un'ottica di semplificazione, efficacia ed efficienza. Possono essere previsti:

Sono previste procedure specifiche anche in caso di gravidanza.

Il servizio gestisce la sorveglianza sanitaria secondo due procedure distinte a seconda del destinatario:

  • gli studenti che si immatricolano alle facoltà che prevedono la didattica presso laboratori chimici o biologici
  • il personale universitario, che oltre ai dipendenti comprende anche gli assegnisti, i tesisti, gli ospiti, i collaboratori in genere, e tutti gli studenti che frequentano laboratori non inclusi nella categoria precedente

Tutta l'attività è svolta in collaborazione con il medico competente.

>> modulistica


Informazioni aggiornate al: 25.11.2014 alle ore 12:48