Servizi

Ultimo aggiornamento contenuto: 28.07.2011 16:11:09

Appalti

Per le opere di manutenzione ordinaria e straordinaria la normativa richiede il continuo coordinamento tra:

  • l'Università
  • l'eventuale ente proprietario dell'immobile (committente), se diverso dall'Ateneo
  • l'impresa esecutrice
  • il coordinatore per l'esecuzione dei lavori

L’intervento di imprese esterne infatti presenta delle caratteristiche particolari in materia di rischi professionali, legati in particolare:

  • alla non conoscenza dei locali, dell’ambiente, delle attività dell’impresa che le usa
  • all’interferenza di attività, materiali, impianti
  • alla mancanza di preparazione, a causa dei tempi di intervento molto ravvicinati

È perciò necessario prevedere delle misure di prevenzione per ridurre questi rischi specifici, anche con una concertazione preventiva allo svolgimento dei lavori. Prima dell'inizio dei lavori devono essere continuamente garantiti:

  • lo scambio di informazioni sui rischi
  • il coordinamento delle attività
  • la definizione di quali sono le inevitabili interferenze
  • l'accordo su come affrontare le fasi critiche

In pratica, al momento dell'assegnazione di un servizio ad un ente esterno, l'Università è tenuta alla:

  • predisposizione del documento unico di valutazione dei rischi (DUVRI), che l'azienda appaltatrice dovrà allegare al suo documento di valutazione dei rischi
  • determinazione dei costi della sicurezza

Nella sezione modulistica il Servizio Prevenzione e Protezione mette a disposizione dei responsabili della gestione degli appalti il testo base del DUVRI dell'Ateneo da personalizzare in base alle esigenze specifiche del singolo appalto.


Informazioni aggiornate al: 25.11.2014 alle ore 12:50