C.U.S.R.P. - La guerra vista da un paese in pace - 28.10.2009
Home • statuto • documenti • presentazioni • iniziative • contatti • links

28 ottobre 2009

conferenza:

LA GUERRA VISTA DA UN PAESE IN PACE
AULA MAGNA DELLA SCUOLA SUPERIORE DI LINGUE MODERNE PER INTERPRETI E TRADUTTORI,

via Filzi 14  - Trieste

 

 


 

In occasione del passaggio da Trieste della Marcia Mondiale per la Pace e la Nonviolenza (7 novembre), il Centro Universitario Studi e Ricerche per la Pace propone un dibattito sulle responsabilitÓ dei cittadini di un “paese in pace”, come l’Italia. Le guerre e i massacri per fame e speculazione si realizzano in varie parti del mondo anche con la nostra indifferenza e complicitÓ. Con i nostri consumi e l’incoscienza generalizzata nei confronti dello sfruttamento globale si favorisce lo sviluppo di conflitti armati e miseria.
 
Le possibilitÓ di un impegno concreto per costruire la pace sono collegate a pratiche di intervento civile nonviolento sia nelle regioni devastate dalle guerre sia nelle realtÓ apparentemente pacifiche, ma dense di violenza e di oppressione.  Siamo ancora in tempo per cambiare questo infelice scenario?

 

Intervengono:

 

Daniel Ruiz, ricercatore (UNED di Madrid) e
operatore di pace ONU:
“CriminalitÓ organizzata e costruzione della pace”

 

Clara Abatangelo, ricercatrice (IUIES, UniversitÓ di Trieste) e operatrice di pace nella societÓ civile:

"Esperienze di societÓ civile e pratiche di pace"

 

Coordina: Claudio Venza, presidente del CUSRP, UniversitÓ di Trieste

 

Porta un saluto il Comitato Cittadino per la Marcia Mondiale per la Pace e la Nonviolenza
 
 
                 

 

 

 

Centro Universitario Studi e Ricerche per la Pace