Homepage Università di Trieste Homepage Centro Studi per l'America Latina
Printer Friendly Format Print
Centro Studi per
l'America Latina


 Home
 I numeri precedenti di Visioni LatinoAmericane
 I Quaderni del Csal
 Il Centro Studi per l'America Latina
 America Latina in... tesi
 Pubblicazioni
 Grupo de trabajo Ceisal
 Spazio Assla
 Sitografia utile
 Bibliografie
 Informazioni sensibili
 Gallerie multimediali
 Dicono di noi
 Centri studi per l'America Latina in Italia
 Contatti

Nuova pagina 1

| Home |

 

I QUADERNI DEL CSAL

 

 

È un’iniziativa editoriale del Centro studi per l’America Latina, pensata come uno strumento che miri agli aspetti essenziali del dibattito su tematiche specifiche riguardanti l’America Latina nelle sue relazioni con il mondo. Un documento in divenire, aperto a contributi successivi e mai definitivi di studiosi e cultori delle questioni latinoamericane nel loro intrecciarsi con le dinamiche globali

 

 

BRASILE-ITALIA: ANDATA E RITORNO
STORIA, CULTURA, SOCIETÀ. CONFRONTI INTERDISCIPLINARI

a cura di Anna Casella Paltrinieri

Numero speciale di Visioni LatinoAmericane

Quaderni del Csal - 5

Gennaio 2018, Issn 2035-6633

 

Il Quaderno n.5, numero speciale di Visioni LatinoAmericane, supplemento al n.18, è un corposo volume monografico che si sofferma ad approfondire le relazioni che intercorrono tra il Brasile e l'Italia in un continuo feedback tra storia, cultura e società. Si avvale di un approcio metodologico di tipo interdisciplinare che cerca di individuare alcuni aspetti che hanno rilevanza socio-antropologica e che costituiscono alcuni dei “nodi” intorno ai quali si sviluppa oggi il rapporto tra i due Paesi. Curato da Anna Casella Paltrinieri, con il sostanziale supporto di Luisa Faldini e Francesco Lazzari, ha ricevuto i contributi di più di 45 Autori di diversi Paesi europei e latinoamericani. Tutti specialisti di differenti discipline socio-antropologiche e umanistiche che discutono su alcuni degli elementi attorno ai quali il Brasile e l’Italia si sono incontrati e confrontati con riferimento ai luoghi, agli spazi, alle pratiche sociali, ai percorsi, alle scritture, alle emergenze, alla religione, alla società, all'arte, alla tecnica, al folclore, al turismo, alla questione indigena, alle migrazioni, alle riduzioni.

 

     

 

LIVED RELIGION IN LATIN AMERICA AND EUROPE

The Roman-Catholic experience in everyday life

Gustavo Morello, Verónica Roldán (editors)

Numero speciale di Visioni LatinoAmericane

Quaderni del Csal - 4

Luglio 2017, Anno IX, Issn 2035-6633

 

Scholars in Latin America tend to agree that the religious landscape of the region is undergoing transformation. Yet, there are on-going discussions about the causes, depth, and direction of this change. There is evidence that the Catholic Church no longer holds a religious monopoly, but not much research on how Roman Catholicism is practiced today has been carried out. The Authors introduce a series of papers that presents a broader qualitative, comparative study that investigates the lived religion of Latin Americans in a wider cultural context which accounts for the influences of Spain and Italy in South America.

     

 

SOCIAL WORK AROUND THE WORLD

COLORS AND SHAPES IN A COMPLEX MOSAIC

a cura di Elisabetta Kolar e Alessandro Sicora

Numero speciale di Visioni LatinoAmericane

Quaderni del Csal - 3

Luglio 2015, Issn 2035-6633

 

A global view on what social work is around the world is a necessity for everybody, social worker or scholar, who are involved in international activity or interested in having a more critical and comparative reflec-tion on social work training and education in his or her own country.

The official global definition of social work that was last revised in 2014 provides a common ground and understanding that is valid everywhere in the world. This, together with some basic literature read and studied almost everywhere, represents a good starting point to a wider and worldwide perspective. Nevertheless, sometimes it is useful to go deeper into the national situations, to draw specific pictures of them so to highlight commonalities and differences.

The aim of this special issue of Visioni LatinoAmericane entitled «Social work around the world. Colours and shapes in a complex mosaic» offers the reader perspectives about social work practice and education in ten countries across three continents; namely Brazil, Chile, Costa Rica, England, Italy, Romania, Russia, Spain, South Africa and United States of America. In addition, a greater understanding of what «International social work» means will become better understood.

     
 

COMUNITÀ E POLITICHE SOCIALI IN CONTESTI GLOBALIZZANTI

RIFLESSIONI COMPARATIVE E PROSPETTIVE OPERATIVE

a cura di Francesco Lazzari

Quaderni del Csal - 2

Numero speciale di Visioni LatinoAmericane

Luglio 2011, Issn 2035-6633

 

Dai complessi processi di globalizzazione non emergono esclusivamente attori legati alle relazioni tra capitale e mezzi di produzione, tra produttori e consumatori, ma anche ai movimenti sorti dal basso, alle comunità, ai gruppi informali. Movimenti e azioni comunitarie che sembrano poter favorire un’effettiva saldatura della democrazia ai concreti bisogni della gente, in particolar modo quando il tema affrontato è quello delle politiche sociali e delle loro ricadute sul sistema socio-politico.

Nello sforzo di studiare tale complessità, il contributo comparativo può offrire grandi spazi di riflessione e di conoscenza. In tal senso, Comunità e politiche sociali in contesti globalizzanti. Riflessioni comparative e prospettive operative propone una serie di riflessioni sulla comunità. Una comunità che opera spesso in assenza di appropriate politiche di welfare dello Stato e/o, ove queste vi siano, che deve interagire nell’ottica, auspicata e peraltro necessaria, di promuovere un’integrazione dei diversi interventi operati dal mercato, dallo Stato e dalla società civile.

     

 

MIGRANTI DI IERI E DI OGGI

a cura di Francesco Lazzari

Quaderni del Csal - 1

Numero speciale di Visioni LatinoAmericane

Luglio 2010, Issn 2035-6633

 

I processi di mobilità sono un fenomeno complesso e articolato, che sembra complicarsi anche per effetto delle aumentate e incalzanti interdipendenze, internazionalizzazioni e globalizzazioni.

In un simile contesto, mondializzazione e mobilità rappresentano un binomio inscindibile per la cosiddetta postmodernità, dove le interazioni sembrano innescare dei circoli virtuosi e/o viziosi moltiplicatori di altra mobilità e di espansioni geometriche dei fenomeni connessi alla globalizzazione, tanto nei loro aspetti positivi, quanto in quelli negativi. Una mobilità, quindi, che fatalmente diviene territoriale, geografica, fisica, ma anche sociale, produttiva, finanziaria, culturale, politica, economica, telematica, tecnologica, della povertà, della ricchezza, della sofferenza, del piacere, progettuale e virtuale.

Migranti di ieri e di oggi vuole proporre uno sguardo sui processi migratori mettendo in luce come essi attraversino e influenzino l’economia, la demografia, le guerre, le culture, la politica, l’urbanizzazione, l’industrializzazione, e non esauriscano la loro forza propulsiva esclusivamente nel desiderio dei singoli individui di migliorare le proprie condizioni di vita, ma riguardino anche le profonde dinamiche che mantengono coesa una società.

 

     

 

IL LABIRINTO LATINO-AMERICANO

di Octavio Ianni

Presentazione ed edizione italiana di Francesco Lazzari

Introduzione di Alberto Merler

Cedam Editore, Padova, 2000

 

L’America Latina può ancora essere vista come un labirinto da decifrare. La sua storia, le sue lotte sociali, i suoi progetti di sviluppo, le sue correnti di pensiero, le sue realizzazioni e le sue sconfitte compongono un ampio e affascinante enigma.

I tentativi di democrazia sono episodici e le reiterazioni dell’autoritarismo predominano nella storia di queste nazioni. L’America Latina continua ad essere problematica. Le sue società nazionali e i suoi settori sociali, in ogni società, continuano a lottare per realizzare lo sviluppo e la modernizzazione, la democrazia e la cittadinanza. Le trasformazioni della cartografia geopolitica mondiale, i cambiamenti delle correnti di interscambio internazionale, il riaggiustamento dei centri egemonici nella politica globale modificano le condizioni secondo le quali le nazioni latino-americane possono organizzarsi, svilupparsi.

Di tanto in tanto i terremoti mondiali alterano più o meno drasticamente le prospettive delle società latino-americane. In questo libro si trovano alcune idee per il chiarimento dell’enigma latino-americano: sono interpretazioni destinate a svelare l’architettura e i movimenti del labirinto.

     

 

L’ERA DEL GLOBALISMO

di Octavio Ianni

Presentazione ed edizione italiana di Francesco Lazzari

Introduzione di Saskia Sassen

Cedam Editore, Padova, 1999

 

Tutti subiscono la sfida dei dilemmi e degli orizzonti che si aprono con la formazione della società globale. Il mondo è entrato nell’era del globalismo. Una realtà problematica, attraversata da movimenti di integrazione e frammentazione, in cui, parallelamente all’interdipendenza e all’adattamento, si sviluppano tensioni e antagonismi. Sono implicate tribù e nazioni, collettività e nazionalità, gruppi e classi sociali, lavoro e capitale, etnie e religioni, società e natura. Sono molte le differenze e le disuguaglianze che si sviluppano con la società globale.

Alcune sono vecchie, altre sono recenti, sorprendenti. Per comprendere i movimenti e le tendenze della società globale, può essere indispensabile comprendere come le diversità e le disuguaglianze attraversano il mondo.



© Copyright 2001 ISI - University of Trieste Sito a cura del Centro Studi
Site best viewed at 800x600   Please report misfunctioning to the Webmaster