Emergenze

Ultimo aggiornamento contenuto: 26.08.2011 10:18:03

Reclutamento

Spesso gli addetti formati non sono sufficienti per ottemperare a tutti i compiti urgenti.

Si può utilizzare in modo proficuo l’aiuto che possono dare le persone presenti, chiedendo la loro collaborazione. Il coordinatore, a sua discrezione, può procedere al reclutamento temporaneo tra personale, utenti o studenti: li riunisce e gli illustra brevemente le fasi ed i percorsi dell’evacuazione. Occorre parlare loro chiaramente e con calma, al fine di fugare gli ovvi timori, assegna a ciascuno di loro un compito specifico.

I compiti devono essere semplici e non metterli in condizione di pericolo:

  • tranquillizzare gli altri
  • fornire aiuto agli addetti nelle operazioni di evacuazione
  • assistenza al trasporto dei disabili
  • interdizione delle vie d'accesso all'edificio
  • tenere aperte le porte di uscita
  • assistenza all'entrata dei mezzi di soccorso

Ciò realizza diversi obiettivi:

  • evitare che una persona valida si senta inutilizzata e che abbia il tempo di pensare al pericolo
  • ridurre il panico, smentendo le false voci di pericolo, che sicuramente circolano nella fase critica dell’emergenza
  • utilizzare le capacità di ogni singola persona valida 

Compiti più impegnativi possono essere assegnati a chi si qualifica con formazione antincendio, come ex-vigili del fuoco o volontari della protezione civile.


Informazioni aggiornate al: 25.11.2014 alle ore 12:56